La Nostra storia - Associazione Sportiva Dilettantistica Arcieri Astarco

Associazione Sportiva Dilettantistica
Arcieri Astarco
Vai ai contenuti
La società ASTARCO nasce ad Asti nel 1986 come “Astarco Club”.
 Un anno dopo, è il Primo Gennaio 1987, ottiene l’affiliazione FITARCO e la nuova e definitiva denominazione: A.S.D. Arcieri Astarco.

A presiederla, dal 1987 al 1990, è Roberto Rainero.
Le prime frecce vengono tirate al “Fontanino”, oggi zona residenziale di Asti,
per poi passare a Revignano e quindi nei campi di via 101° Brigata Garibaldi.


In questi anni alla guida Astaco si alternano
Maurizio Avidano, tra il 1990 e il 1991


e  Massimo Bologna,
tra il 1992 e il 1994.







Nel 1991 l’Astarco conquista il titolo italiano SkyArc.

I sette anni successivi, dal 1994 al 2001, sotto la presidenza di Giancarlo Delillo,
sono per la società gli anni del consolidamento societario e dei primi importanti riconoscimenti nazionali.
 
Il merito va soprattutto ad un giovane arciere: Alberto Alciati.
Nel 1998 Alciati si aggiudica la Medaglia di bronzo come Campione italiano Tiro alla Targa
e la Medaglia d’oro come Primatista mondiale Tiro alla Targa.
Alla fine saranno otto i titoli italiani conquistati dall’Alciati, oltre a diverse convocazioni in Azzurro.


Nei primi anni del nuovo Millennio l’Astarco è ormai una società in forte crescita con un fiorente e promettente “settore giovanile”.
La neoeletta dirigenza, presieduta da Enrico Borgo (2001-2004) ottiene dal Comune di Asti la gestione del campo di Variglie che
da allora sarà il nuovo campo di allenamento e vera “casa” della società.

Sono questi anche gli anni che vedono formarsi una piccola, determinata, convinta e giovanissima arciera: Francesca Bajno



Dal 2004 ad oggi, ininterrottamente con professionalità, caparbietà e anche con un filo d’incoscienza a guidare l’Astarco c’è Roberto Bajno.
Nel 2005 è l’Astarco ad organizzare ed ospitare la fase regionale dei Giochi della Gioventù.
Sotto la sua quindicennale presidenza non solo si affermano talenti arcieristici come il trio delle “ragazze terribili”  Francesca Bajno, Elena Nicchi e Giulia Sogaro,
ma anche nuovi arcieri dalle ottime capacità fanno il loro ingresso in società, tra questi gli emergenti  Carlo Rapalino  e Francesca Vassarotti.
Nel primo decennio viene premiato dal CONI conferendogli la medaglia di bronzo.
L'Astarco invece ottiene la stella d'argento al merito sportivo.
Negli ultimi anni l’Astarco riesce ad organizza tre gare di società: una outdoor e due indoor.
In più da due anni a questa parte può vantare finalmente una squadra Arco Nudo Senior Maschile, oltre ad una squadra Arco Olimpico Senior Maschile e una Arco Olimpico Allievi Maschile.

Ma un presidente così non si accontenta dei risultati ottenuti ed è sempre pronto ad accettare nuove sfide e così il 2020  vedrà l’Astarco impegnata ad organizzare ed ospitare la “Coppa Italia delle Regioni”.




Associazione Sportiva Dilettantistica Arcieri Astarco
Piazza Oddone, snc - Loc. Variglie    
14100 Asti (AT)
Codice Fiscale  92012290059
Torna ai contenuti